Rosa Luxemburg, marxista e rivoluzionaria

È passato quasi un secolo dall’assassinio di Rosa Luxemburg, avvenuto nella notte fra il 15 e il 16 gennaio del 1919. Se gli esecutori del suo omicidio furono i paramilitari dei Freikorps, fra i mandanti vi fu il governo socialdemocratico dell’appena nata Repubblica di Weimar, insieme ai dirigenti della socialdemocrazia tedesca. Come fu possibile che il partito socialdemocratico, lo stesso in cui Rosa Luxemburg aveva militato per vent'anni, nato per difendere le idee di Marx e creato per la rivoluzione, diventasse il baluardo dell'ordine tanto da desiderare lo sterminio dell'ala marxista del movimento? Noi proviamo a dare una risposta in questa biografia, pubblicata per la prima volta nel gennaio del 2008. Rispetto a quell'edizione, quella attuale ne rappresenta la prima versione integrale. Per ragioni editoriali, nella precedente stampa, furono escluse alcune parti della polemica tra Bernstein e la Luxemburg e una buona parte dell'attuale terzo capitolo “Organizzazione e Rivoluzione”. Nel corso di questi otto anni, la diffusione e la conoscenza dei testi di Rosa Luxemburg non è di certo cambiata qualitativamente. Per questo crediamo che questa biografia politica meriti di essere riportata all'attenzione dei lettori come strumento utile e agile per approcciarsi alla conoscenza del pensiero della Luxemburg e alla ricerca dei suoi testi. Abbiamo in stampa un'edizione cartacea munita di codici QR e link con cui accedere direttamente alla lettura on-line di alcuni dei testi della Luxemburg. Il prezzo del libro è di 6€. Invitiamo a scriverci a marxpedia@gmail.com per prenotarne una copia.

EPUB - PDF