Massimalismo socialista

fu una corrente politica del Partito Socialista Italiano fondata da Giacinto Menotti Serrati nel 1919.La corrente massimalista sosteneva di voler realizzare gli obiettivi "massimi" anticapitalistici e rivoluzionari del socialismo, pur continuando nei fatti a muoversi nell'ottica riformista e parlamentare.Al XVII congresso del PSI del 1921, lo scontro tra la corrente massimalista (al momento maggioranza nel partito) e la corrente comunista riguardo all'espulsione dal partito della corrente riformista di Turati (come richiesto dalla Terza Internazionale) fu all'origine della cosiddetta scissione di Livorno che portò alla creazione del Partito Comunista d'Italia.
Massimalismo socialista - fu una corrente politica del Partito Socialista Italiano fondata da Giacinto Menotti Serrati nel 1919.La corrente massimalista sosteneva di voler realizzare gli obiettivi "massimi" anticapitalistici e rivoluzionari del socialismo, pur continuando nei fatti a muoversi nell'ottica riformista e parlamentare.Al XVII congresso del PSI del 1921, lo scontro tra la corrente massimalista (al momento maggioranza nel partito) e la corrente comunista riguardo all'espulsione dal partito della corrente riformista di Turati (come richiesto dalla Terza Internazionale) fu all'origine della cosiddetta scissione di Livorno che portò alla creazione del Partito Comunista d'Italia.