Come funziona Marxpedia?

Marxpedia si presenta nella forma di un sito web dalle molte funzioni: archivio di testi marxisti, sito di analisi e di lavoro su quegli stessi testi e, più in generale, luogo di controcultura. Il grosso del nostro lavoro é ripubblicare libri di teoria marxista corredati con introduzione e note scritte dalla redazione.

Ma che cosa distingue Marxpedia dagli altri archivi marxisti online? Fondamentalmente due cose. In primo luogo, le introduzioni, le note, i rimandi intratestuali ed extratestuali, che accompagnano i testi e aspirano a rendere la lettura del testo non una semplice e passiva ricezione di contenuti, ma un percorso di comprensione e discussione.

In secondo luogo, i percorsi di lettura che mettono contenuti, problemi e testi in relazione tra loro, ma vogliono anche allargare l'orizzonte dell’analisi proponendo collegamenti con musica, film, documentari e tutto quanto possa essere utile a facilitare la comprensione e a proporre una lettura marxista della realtà che sia il più articolata possibile.

Tutto questo ovviamente richiede tempo e lavoro. Questo tempo e questo lavoro sono il tempo e il lavoro che scandiranno la crescita di Marxpedia, che dunque non nasce come un “prodotto finito”, già pronta e impacchettata, ma è un “nonfinito” in costante crescita e formazione. Perciò, ogni giorno Marxpedia sarà un po’ più completa, e un po’ più vicina alla sua forma compiuta finale. Noi stessi che scriviamo, la redazione, non nasciamo “imparati”, ma aspiriamo a formarci grazie a questo percorso. E aspiriamo a farlo in una dimensione collettiva, nell’ottica di un dibattito serrato e costante con noi stessi, con la Realtà e con chi vorrà seguirci in questa avventura.

Marxpedia quindi è, e vuole coscientemente essere, un lavoro continuo di formazione teorica, dinamico e costantemente relazionato alle esigenze che la realtà della lotta di classe ci sottopone.

Come funziona, dunque, Marxpedia? Su un doppio binario, sostanzialmente. Da un lato, c’è l’archivio dei libri in versione integrale, che aumenterà con il passare dei giorni e dei mesi. Iniziamo con alcuni testi che riteniamo imprescindibili ed essenziali, ma non ci fermeremo di certo qui. Anzi. L’obbiettivo – ambizioso, ma anche (paradossalmente) minimale – è quello di raccogliere i testi del marxismo, rendendoli fruibili su internet.

Dall’altra parte, ci sono il lavoro redazionale e i percorsi di lettura. Due brevi parole di spiegazione. Ogni mese sceglieremo un tema che riteniamo rilevante approfondire e proporremo capitoli di libri, articoli, o anche solo stralci di testi che riteniamo rilevanti rispetto a quel tema. Questi capitoli/articoli/stralci saranno corredati da una introduzione, note e sottolineature nel testo (in grassetto). Inoltre, proporremo letture di affiancamento e bibliografie possibili, e suggeriremo la visione di film, ducumentari o anche l’ascolto di brani musicali o album.

Con il passare del tempo, aumentando i libri in archivio, i capitoli commentati e i suggerimenti, aumenteranno anche le connessioni e i rimandi interni a MarxPedia, che potrà così assolvere al proprio compito di enciclopedia marxista online in maniera sempre più completa e adeguata, sia in termini di quantità sia – ci auguriamo – in termini di qualità.

Un’ultima breve notazione sulle collaborazioni e la natura “open” di Marxpedia. Naturalmente, Marxpedia non può tenere le pagine aperte e modificabili come invece accade per qualsiasi enciclopedia on line sullo stile di Wikipedia. Non vogliamo applicare alcuna censura, ma riteniamo vi siano delle ragioni per questa restrizione, che in qualche modo ci pare obbligata. Infatti, il materiale che proponiamo è per sua natura non enciclopedico, ma analitico. In altre parole, non si tratta di una sommatoria di voci le più disparate, ma di una proposta teorica, la quale per sua natura deve aspirare all’organicità. È, dunque, importante che il sito mantenga un’analisi la più omogenea possibile. Inoltre, garantire una tale omogeneità è proprio parte dello sforzo che vogliamo fare.

Tuttavia, abbiamo bisogno dei vostri suggerimenti, delle vostre critiche, delle vostre richieste e delle vostre proposte.

 

Al lavoro, compagni, perché arduo è il nostro compito, ma a niente di meno possiamo aspirare!