Sezione Arte e Rivoluzione

Questa sezione di Marxpedia è dedicata al rapporto tra Arte e Rivoluzione. Qui troverete video, trailers, musiche, letteratura, quadri, suggerimenti di visione/ascolto/lettura, schede di approfondimento e tutto quanto in generale appartenga alla varia costellazione delle forme dell’espressione artistica.
L’arte riflette in modo diretto e indiretto la vita degli uomini che fanno o vivono gli eventi.”

Perché questa sezione? Innanzitutto, perché crediamo che sia importante per un sito come Marxpedia dedicare uno spazio di approfondimento specifico all’arte, dal momento che la cultura marxista non ha come unico luogo i libri di teoria politica. Al contrario, la critica al capitalismo ha attraversato interamente il campo della produzione intellettuale, e ha avuto forme le più diverse e varie. E le arti, dal cinema alla letteratura passando per la musica e la pittura, hanno svolto un ruolo centrale in tutto questo.

In secondo luogo, riteniamo che l’arte in se stessa, in quanto produzione dell’uomo calata necessariamente in un contesto sociale, sia essa stessa una via di comprensione (più o meno consapevole) della Realtà: a volte come semplice testimonianza, altre in quanto vero e proprio tentativo di investigazione, lettura e spiegazione dei fenomeni.

In terzo luogo ci proponiamo, pur coi nostri limitati mezzi, di combattere l'isolamento in cui sono confinate molte opere d'arte che hanno avuto a che fare con la lotta di classe, che l'hanno espressa o addirittura anticipata. Come tutti i mezzi di produzione, di scambio e di cultura anche l'editoria è nelle mani della classe dominante d'ogni paese ed anche questo aspetto, dunque, non è che un aspetto della lotta ideologica contro la dittatura culturale che il sistema esercita ogni giorno su tutti noi.

È da sottolineare un punto, che rimane fondamentale a nostro avviso. Vi è un modo di parlare specifico dell’arte in generale, e di ciascuna forma artistica in particolare, che è profondamente diverso dal linguaggio della pura teoria economica, sociale e politica. In generale, l’arte non procede per analisi, ma per accostamenti, suggestioni e sintesi. Per queste ragioni, è talvolta molto più immediata, efficace, diretta, comprensibile e ricca della pura teoria che troviamo sui libri. Pertanto, dal momento che aspiriamo a proporre una lettura del presente (e non solo un archivio o una raccolta di testi), ci sembra corretto utilizzare anche questa modalità per costruire e suggerire una tale lettura. Infine, essendo Marxpedia – tra le altre cose – anche un sito di controcultura, parte del nostro fine è quello di promuovere tale controcultura, promuovendone dunque anche gli sviluppi e gli esiti artistici.

Il materiale che troverete sarà perciò eterogeneo: da opere di artisti consapevolmente marxisti a lavori meno “consapevoli”, ma altrettanto utili per il fine che ci proponiamo, e cioè suggerire un approccio rivoluzionario al Reale che affianchi la necessaria prassi politica. Questa sezione quindi non sarà un semplice complemento ai percorsi di lettura, ma una parte integrante ed essenziale di essi: “lettura” per noi è infatti sinonimo di “comprensione”, e non la mera attività di far scorrere la vista sulle pagine di un libro o sul monitor di un computer.